OTTOBRE

  • La raccolta dei funghi
  • La raccolta delle castagne

NOVEMBRE – DICEMBRE

  • La lavorazione delle castagne

Una delle attività più importanti, nel territorio di Serrastretta è la raccolta delle castagne. Grazie alla ricca presenza di castagneti, erano e sono tuttora considerate una risorsa economica rilevante per il territorio. La lavorazione delle castagne, inizia fin dal mese di agosto con la pulitura dei boschi che permetterà poi una raccolta migliore. Nel mese di ottobre i ricci sono ormai completamente aperti e lasciano cadere le castagne, pronte per essere raccolte. La raccolta dura circa fino alla metà di novembre.

Via via che si raccolgono, le castagne sono messe ad essiccare all’interno di essiccatoi: “e caselle”. Il calore è fornito dal fuoco acceso nel piano inferiore della “casella” ed è ricoperto con le bucce delle castagne sgusciate l’anno precedente “u purpitu”, in questo modo si riscalda l’ambiente evitando che il fuoco produca fiamma.

Trascorsi circa quaranta giorni, dall’inizio della raccolta, quando le castagne sono ormai secche, si procede con “u zucculiare”. Questa fase consiste nel togliere la buccia alle castagne attraverso un’antica macchina delle castagne interamente costruita in legno. Dopo la sgusciatura, le castagne sono selezionate manualmente: le guaste si separano dalle buone e saranno utilizzate come prezioso cibo per i maiali, mentre le buone si utilizzano per la produzione di farina, dolci e prodotti derivati.

"E TURRE" AZIENDA AGRITURISTICA di Molinaro Marco
P.IVA  02712960794 - E Turre © 2022. All rights reserved.